slideCKTEATRO

Tutti i padri vogliono far morire i loro figli

di Fabio Morgan e Leonardo Ferrari Carissimi

Sala Orfeo - dal 12 marzo al 3 aprile 2015

dal martedi al sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30

 

con Mauro Santopietro, Luca Mannocci, Irma Ciaramella, Chiara Mancuso, Anna Favella

Regia Leonardo Ferrari Carissimi

scene e costumi Alessandra Muschella

disegno luci Antonio Scappatura

tecnico luci Martin Emanuel Palma

Produzione Progettogoldstein, Teatro dell'Orologio

 


Uno dei temi più misteriosi del teatro tragico greco è la predestinazione dei figli a pagare le colpe dei padri. Non importa se i figli sono buoni, innocenti, pii: se i loro padri hanno peccato, essi devono essere puniti.

Lo spettacolo, liberamente tratto da Affabulazione di Pier Paolo Pasolini, narra la storia di un padre, fiero protagonista del ’68, che torna a casa dopo una lunga assenza. Ad accoglierlo un figlio che conosce appena, cinico e rancoroso interprete di una generazione cresciuta nell’abbandono. Per lui il padre è un bambino mai cresciuto che nella vita ha goduto di condizioni estremamente privilegiate. Nella dialettica tra questi due personaggi e nelle istanze che essi rappresentano sta il nucleo di questa tragedia contemporanea che ci appare come un infinito affabulare sul doloroso ed irrisolto mistero dell'essere figli nell'epoca dell'assenza dei padri.