slideAFTERTHEEND

After the end

di Dennis Kelly    

Sala Gassman - dal 28 aprile al 10 maggio 2015

dal martedi al sabato ore 21.15 - domenica ore 17.45

 

 

con Alessandro Lussiana e Valeria Perdonò

regia Luca Ligato

scene Giovanna Angeli

costumi Carla Goddi

musiche originali Giulio Fassina e Alessandro Emmi

disegno luci Alessandro Tinelli

foto Mauro Pomati, Giuseppe Biancofiore

responsabile di produzione e organizzazione Monica De Giuli

 

 


After the end è un avvincente dramma psicologico, una pungente black commedy dal ritmo serrato, duro e spiazzante che indaga sugli aspetti più reconditi dell'uomo, sulle sue paure e sulla sua fragilità, attraverso una scrittura appassionante, raffinata e ricca di umorismo nero con un finale a sorpresa.

In un rifugio antiatomico, Mark e Louise, due ragazzi di venticinque anni, parlano di un'esplosione nucleare avvenuta in seguito ad un probabile attacco terroristico che ha raso al suolo interi quartieri e ucciso una gran quantità di persone, tra cui anche molti dei loro amici e le loro famiglie. Mark è riuscito a mettere in salvo Louise portandola in braccio, priva di sensi, nel suo rifugio.  

In questo ambiente di convivenza forzata, gli aspetti più reconditi dell'animo umano crescono e tutto si trasforma in una lotta per il potere in cui il ruolo di vittima e carnefice si confonde e il confine tra il bene e il male diventa sempre più labile.

A nutrire quest'escalation di violenza, di turbamenti e di passioni, c'è l'amore e la paura di quella che è la realtà. Louise, infatti, inizia, poco a poco, a dubitare di Mark, dell'attacco e dell'esplosione.    

La verità e lì vicino a lei, dietro la botola che tiene chiuso il rifugio, potrebbe scappare e lasciare Mark, ma decide di non farlo e di proseguire questo perverso gioco al massacro fino alla fine.

 


Press

“Un gioco tra vittima e carnefice. Con la botola per uscire (fuggire?) li' a un passo. Ma un gioco che molto dice dell'animo umano. Mentre cresce un legame di violenza malsana.”

AFTER THE END ( Il Giorno - 16 maggio 2013) Diego Vincenti

 

“Una riflessione psicologica piena di humor nero, sostenuta dalla scrittura serrata e incalzante di Dennis Kelly per uno spettacolo che tocca tutte le corde e non smette di sorprendere lo spettatore fino al finale.”

AFTER THE END: Facciamo che io ero il tuo carnefice e tu la mia ossessione ( www.persinsala.it - maggio 2013) Mara Verena Leonardini

 

“Cosa succede dentro un bunker antiatomico, dopo una micidiale esplosione nucleare? Difficile da immaginare . C'e' chi, come il visionario scrittore inglese Dennis Kelly, ne ha dato però una verosimile interpretazione. Il regista Luca Ligato ha colto la forza di questo testo, si e' messo di buzzo buono e il risultato e' uno spettacolo veramente ben fatto, un'ora e mezza che scivola via senza nemmeno una zona morta.”

AFTER THE END ( www.saltinaria.it - maggio 2013) Francesco Mattana

 

“La regia di Luca Ligato, essenziale e senza filtri di sorta, cosi' come la scenografia, tetra e austera, contribuiscono coinvolgere la platea, rendendole naturale immedesimarsi nel dramma che si consuma davanti ai suoi occhi.”

AFTER THE END ( www.7giorni.ingo- maggio 2013) Silvia Arrigon